Capello, “Ronaldo non credeva più nella Juve. Lieto fine per lui”.

ridimensionamento con la partenza di Ronaldo così come con Messi per la Liga. I tre assalti alla Champions falliti dovrebbero essere i motivi dell’addio”. Queste le parole dell’ex tecnico Fabio Capello.

Fabio Capello si è trovato spiazzato dalla vicenda di Ronaldo che nel giro di poche ore è passato da giocatore del Manchester City al Manchester United. Giocatori che vanno e altri che arrivano, questo è il mondo del calcio mercato. Se ami scommettere sui campionati di ogni genere clicca qui e divertiti online.

Una giravolta per Ronaldo

si ma con una logica. E’ tornato a casa Cristiano, il Manchester City lo ha lanciato e allo United chiude la carriera. Nel mondo del calcio c’è sempre una suggestione dietro a queste cose”.

Guardiola stima per CR7 ma non passione

la verità la sanno solo loro. Per Ronaldo l’United sarà l’happy end giusto”.

Serie A prima Lukaku ora Ronaldo due grandi perdite

la serie A sarà di certo ridimensionata, lo stesso è accaduto con la partenza di Messi alla Liga. In questa estate si sono modificati molti equilibri, mancheranno i due fuoriclasse che negli ultimi dieci anni hanno segnato la storia del calcio.

Un po’ di fascino se ne è andato dalla Serie A ma sono fiducioso del successo all’Europeo e nel dare il giusto spazio ai giovani perché questo è un mondo in movimento eterno”.

Ronaldo cosa lo ha portato a cambiare

io credo che lui abbia fatto le sue valutazioni in merito alla Juve di oggi. Dal suo punto di vista questa squadra non è nelle condizioni di imporsi a livello internazionale. Sono passati tre anni nei quali l’assalto alla Champions è fallito e questa potrebbe essere la ragione della decisione”.

Rapporto tra squadra e campioni

rispetto per il fuoriclasse perché il grande campione fa vincere la squadra ma di sicuro da solo non può essere decisivo. Ogni campione deve avere un ottimo team alle spalle”.

Lei come allenatore lo avrebbe preso a 36 anni?

dipende, in base alla squadra che dovevo gestire. Di principio non si rinuncia ai campionissimi ma è importante anche il contesto”.

Guardiola rinuncia a Ronaldo per la squadra

non dimentichiamoci che Pep ha guidato il Barcellona di Messi, feeling con Leo ma non con Ibrahimovic. Tutto dipende sia dalla situazione che dalla persona. L’attuale City ha eccellenti talenti Foden, Mahrez, Sterling”.

Cristiano Ronaldo cosa può dare

lui ha delle motivazioni forti. Lo sa di essere alla fine della carriera e di certo vuole chiudere in bellezza. Limitato per lui l’orizzonte”.

Written by

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *