Hamilton e Verstappen: i due rivali sotto inchiesta. Perché stanno rischiando

Per motivi diversi, i due piloti sono stati convocati per non aver rispettato delle regole.

Lewis Hamilton e Max Verstappen, i due contendenti per il titolo, si trovano nel mirino dei commissari. Duplice appendice “burocratica” quindi, alle qualifiche del GP del Brasile di Formula 1, queste necessarie a definire la griglia di partenza della Spint Race del sabato, quella che stabilirà poi la griglia di partenza della gara di domenica.

Se ti piacciono le scommesse sportive, visita il sito di https://www.topbet.eu.com/ per scommesse online e opinioni

Hamilton: Irregolarità ad Drs, ora rischia la squalifica

Lewis Hamilton è stato investigato per un motivo di irregolarità. Dopo la qualifica, il delegato tecnico Jo Bauer, ha comunicato che sulla sua Mercedes è stata rilevata un’irregolarità al Drs, ovvero l’ala mobile posteriore. Il motivo, è che non soddisfa il requisito della distanza massima fra le paratie di 85 mm. La W12 del britannico è risultata l’unica a non soddisfare questo requisito. Mentre altre 13 vetture, compresa quella di Valteri Bottas, hanno tutte superato le verifiche. Per questo motivo, Jo Bauer ha notificato agli stewart quanto scoperto e questi hanno poi convocato un rappresentante della Mercedes per un udienza: Hamilton, in sinstesi, rischia l’esclusione delle qualifiche, con partenza dal fondo dello schieramento della Spint Race. Tutto se la Mercedes non dovesse riuscire a spiegare in maniera esaustiva il perché di tale anomalia. La decisione spetterà ai commissari, e avverrà per la mattinata brasiliana del sabato. Nel momento dell’emissione del comunicato relativo all’irregolarità trovata sulla Mercedes, data la natura del problema, si pensava che una decisione a riguardo sarebbe stata presa in poco tempo: perché se un Drs si apre più del previsto, è difficile trovare delle scuse alla situazione. Ma proprio qui è intervenuto nientemeno che il rivale di Hamilton, Max Verstappen. Si è avvicinato solo per curiosità? In realtà anche lui è stato convocato. Ed il motivo è ben diverso. Pare infatti abbia infranto uno dei relogamenti più importanti.

Max Verstappen avrebbe violato un regolamento importante

Ebbene, in seguito, anche il rivale di Hamilton, Max Verstappen è stato convocato dai commissari. Il motivo è che è stato visto, dopo la qualifica, avvicinarsi e forse toccare l’alettone posteriore della Mercedes di Hamilton. Il tutto ripreso da un video di un tifoso. Questa cosa potrebbe comportare una presunta violazione dell’articolo 2.5.1 del codice sportivo internazionale della FIA (Federazione Internazionale dell’Automobile). Tale articolo presenta la regola che, all’interno del parco chiuso, solo gli ufficiali di gara assegnati possono entrare. Nessuno può effettuare controlli, operazioni, messa a punto o riparazioni. Se non dopo aver avuto il consenso dagli stessi ufficiali di gara o dal regolamento in vigore. La convocazione di Verstappen, verrà accompagnata da un delegato del team e si effettuerà alle 9.30 brasiliane, le 13.30 dell’orario italiano. Questa duplice appendice di natura legale, rischia di avere un impatto riguardante la Spint Race del sabato, con i due contendenti per il titolo, ovvero Max Verstappen e Lewis Hamilton, entrambi coinvolti e ora sulle spinte.

Written by

Admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *